Lupin III & Fujiko Mine Visualizza ingrandito

Lupin III & Fujiko Mine

QT31602

Nuovo prodotto

Quadro su tela

Dimensioni 20x30

Maggiori dettagli

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 2 Punti fedeltà. Il totale del tuo carrello 2 Punti fedeltà può essere convertito in un buono di 2,00 €.


23,77 €

Scheda tecnica

Dimensioni20x30
SupportoTela

Dettagli

Riproduzione di Lupin III & Fujiko Mine su tela.

Dimensioni 20x30.

____________________________________________________________

Lupin III debutta il 10 agosto 1967 sulle pagine di Weekly Manga Action, una rivista settimanale della Futabasha. Il suo autore è Kazuhiko Katō, un mangaka che diventerà famoso col nome d'arte di Monkey Punch. Katō non crea un personaggio ex novo, ma si rifà ad Arsenio Lupin, il protagonista dei racconti e romanzi di Maurice Leblanc, molto amato in Giappone. Il suo Lupin è il nipote del celebre ladro gentiluomo.

Il tratto di Monkey Punch è fresco, dinamico e accattivante; le storie che crea avvincenti, già in linea con quello che Lupin III diverrà in futuro. Per le ricorrenti allusioni sessuali, il manga è rivolto a un pubblico adulto, più precisamente agli universitari. Ma, esattamente per lo stesso motivo, è tra i liceali che suscita il maggior entusiasmo. La prima serie cartacea di Lupin III prosegue sino al maggio 1969. Due anni dopo inizia la pubblicazione della serie Shin bōken ("Nuove avventure"), che prosegue fino all'aprile 1972. Le due serie saranno poi raccolte in un'unica edizione di tankōbon e quindi saranno considerate entrambe come la "prima serie" di Lupin III.

Tra il 1975 e il 1976 Monkey Punch pubblica su Weekly Shōnen Action la serie di 18 episodi Rupan kozō ("Lupin apprendista") e il 23 giugno 1977 inizia a uscire la seconda serie Shin Rupan Sansei ("Nuovo Lupin III") su Weekly Manga Action, che raddoppia le sue vendite. La seconda serie si conclude quattro anni dopo, nel maggio del 1981.

Nell'episodio intitolato Kanketsuhen ("Capitolo finale"), Lupin, assieme ai suoi compagni, si ritrova su un isolotto deserto, che esplode davanti a un attonito Zenigata. A galla sull'acqua rimangono una fondina, una pistola, una spada e un reggiseno; ma potrebbe essere l'ennesima trovata di Lupin per coprire una delle sue fughe rocambolesche. Lo stesso Monkey Punch lascia aperto il finale, ventilando la vaga promessa di un seguito. Nel numero successivo di Weekly Manga Action appare un episodio a sorpresa, con un giovanissimo Lupin alle prese con Zenigata, già adulto ma sprovvisto dei suoi inconfondibili impermeabile e cappello.

Dopo la saltuaria pubblicazione di alcuni episodi, la terza serie di Lupin III esce su Weekly Manga Action solo nel 1997, intitolata semplicemente Lupin III, mentre compare con altri titoli nelle edizioni in tankōbon. Monkey Punch ne è solo il curatore: il disegno è del mangaka Shusay e i testi sono di Satosumi Takaguchi. La serie è composta di soli cinque episodi, che ricalcano l'anime televisivo. Il tratto è ispirato alla prima serie TV e al film Il Castello di Cagliostro.

Un'altra nuova serie dal titolo Lupin III Y, a cura di Masatsuki Yamakami, parte nel 1998 sempre su Weekly Manga Action e si conclude temporaneamente nel 2003. Caratteristica di Yamakami è il tratto simile alla seconda serie e il ricorso frequente a scene di nudo.

Dal 2004 è pubblicata la rivista trimestrale Rupan Sansei official Magazine, che nel 2009 riprende la pubblicazione della serie Lupin III Y e raccoglie articoli sull'universo di Lupin III e manga realizzati da diversi autori.

Nel 2013 è uscito sulla rivista Shōnen Sunday Super un manga diviso in tre capitoli intitolato Rupan Sansei VS Meitantei Conan ("Lupin III VS Detective Conan"), tratto dall'omonimo film per la televisione animato del 2009 che funge da crossover con la serie Detective Conan di Gōshō Aoyama. Esso è disegnato da Yutaka Abe e Denjirō Maru, autori anche di alcuni volumi di Detective Conan Special Cases, ed è pubblicato da Shogakukan, la casa editrice di Detective Conan, e non da Futabasha, quella di Lupin III.

Arsenio Lupin III (ルパン三世 Rupan Sansei) è il protagonista della serie, un ladro dalle innumerevoli e incredibili abilità, ricercato dalla polizia di tutto il mondo.

Agile, fisico asciutto, maestro nei travestimenti, trasmette un'impressione di stupidità a chi non lo conosce, mentre è capace di ideare furti geniali. Il suo punto debole sono le belle donne: non può resistere al loro fascino, perdendo completamente la testa.

Nipote del celebre ladro francese Arsenio Lupin, ideatore del premio più ambito dai ladri del globo, il Lupin d'oro, Lupin III sembra nato in Giappone e avrebbe avuto tra i suoi antenati un umile contadino. Afferma però di «aver ricevuto il primo bagno nelle acque gelide della Senna»: questo lascia supporre che, almeno per quanto concerne la serie animata, Lupin sia francese.

Lupin III è un ladro "globale", che realizza le sue imprese criminali tanto in Oriente, quanto nel vecchio continente, passando non poche volte per le Americhe, Stati Uniti in primis. Tokyo, Parigi, New York e Londra sono le abituali dimore della sua banda, che agisce dall'Egitto all'Alaska, dai Tropici all'India, dalla Cina alla Foresta Amazzonica.

Lupin III è allergico al polpo e la sua pistola preferita è una Walther P38, che maneggia con un'abilità inferiore solo a quella di Jigen. Guida solitamente una Mercedes-Benz SSK del 1928, forse appartenuta anche ad Adolf Hitler, che era in grado di raggiungere i 300 km/h: sembra che Lupin l'abbia modificata dotandola di un motore Ferrari. Lo si trova anche al volante di una versione ancora più sportiva, la Mercedes SSKL (dove L sta per leicht, leggero), di una scattante Fiat Nuova 500, di una Morgan 4/4 del 1976, di una Fiat 500 del 2007 (solo nell'OAV Lupin III - GREEN vs RED) o di una Alfa Romeo 6C (solo nel film Lupin Terzo vs. Detective Conan - Il film)

Fujiko Mine (峰不二子 Mine Fujiko, Margot nella versione italiana della seconda serie televisiva) è una giovane e bella avventuriera, dotata di notevole fascino e forza, egocentrica e scaltra, che persegue principalmente il proprio tornaconto.

Fujiko sfrutta la sua bellezza e il suo talento per accumulare ricchezza, tramite il furto di denaro e preziosi. Truffatrice e doppiogiochista, approfitta di Lupin, che la ama follemente e sarebbe disposto anche a morire per lei, per ottenere il suo aiuto, salvo poi prontamente scaricarlo con disinvoltura. Spesso i suoi piani falliscono e riceve sonore lezioni dallo stesso Lupin, che però ricade costantemente nelle sue lusinghe, esasperando Jigen e Goemon.

Il suo profumo preferito è lo Chanel n°5; guida una Kawasaki, due Harley-Davidson e un'Austin Mini. Il cognome Mine significa "picco della montagna", un gioco di parole che allude al suo seno procace, come il nome Fujiko, che in italiano potrebbe tradursi con "cime Gemelle". In alcuni special TV è bionda invece che castana.

Fonte: Wikipedia

30 altri prodotti della stessa categoria: